L’americano e la leccese.Una storia da film ad Acaya

ACAYA-La storia è da film e ha come set anche Acaya. 

Sono gli anni della seconda guerra mondiale, precisamente dopo l’otto settembre 1943.

Dopo l’annuncio dell’armistizio, anche nel Salento arrivano gli Anglo-Americani e a Lecce inziarono a vedersi passeggiare soldati giunti dall’altra parte del mondo.
Sarà stato questo il motivo per il quale, una ragazza leccese e un ufficiale americano si incontrano e iniziano a frequentarsi.
Una storia difficile però, non vista di buon occhio dai locali che iniziò ad etichettare questa unione  come “poco opportuna”, visto che l’ufficiale americano era considerato ancora un nemico e forse perché era destinata a sposare un leccese.
Fatto è che questa ragazza venne fatta oggetto di maldicenze e bollata come una poco di buono.
Data la situazione che si faceva man mano sempre più pesante, e visto che comunque lui era ancora sotto le armi e doveva partire per il fronte più a nord, si consultarono con un prete.

Il sacerdote consigliò loro di portare via da Lecce la ragazza, in un posto sicuro in attesa della fine del conflitto.
Per questo motivo la scelta cadde su Acaya, nel cui convento del “Sacro Cuore”, le suore ospitarono  la ragazza.
I due innamorati ebbero modo di incontrarsi solo nei pochi giorni di permesso concessi all’ufficiale americano. Nascosti agli sguardi delle malelingue del capoluogo salentino, Acaya fu il loro nido d’amore fino a quando nel maggio del 1945 la guerra terminò e l’ufficiale non tornò a riprendere la sua amata.

Convolarono così a giuste nozze, altrimenti non avrebbero concesso il visto per farla entrare negli Stati Uniti.
Una storia vera di cui purtroppo non si conoscono ne i nomi ne la loro successiva vita americana, però esiste una foto che impresse per sempre questa unione…

Precedente Giovan Jacopo dell'Acaya, una grande storia salentina Successivo Gara di ricette e Sagra, un grande successo targato Pro Loco Acaya